Trucchi per liberare il lavandino intasato: cosa bisogna fare

Trucchi per liberare il lavandino intasato: puoi metterli in pratica direttamente a casa tua, senza il bisogno di ricorrere all’acquisto di prodotti “extra”.

Lavandino intasato qual è la causa
Lavandino intasato: come rimediare al problema? – Polistenanews.it

Quante volte ci siamo trovati di fronte alla problematica del lavandino del bagno intasato, o peggio ancora di quello della cucina? Un’incombenza che ciascuno di noi si affaticherebbe fin da subito a risolvere. Del resto, ignorarla vorrebbe dire convivere con una problematica che rende pressoché impossibile le più comuni attività.

Sebbene esistano innumerevoli prodotti che vengono in nostro soccorso nel suddetto frangente, sarebbe auspicabile fare dei tentativi con gli ingredienti che già si possiedono in casa.

In questo modo, non solo si evita l’acquisto di rimedi chimici – i quali, proprio per questo motivo, non sono di certo salutari per l’ambiente -, ma si risparmiano anche consistenti somme di denaro. Pertanto, andiamo a scoprire quali sono gli stratagemmi fai da te attraverso cui sturare un lavandino intasato.

Lavandino intasato, non comprare prodotti chimici: prova con questi rimedi naturali

lavandino intasato prodotti
I rimedi naturali che risolvono il problema – Polistenanews.it

In casa, gli imprevisti che si susseguono possono essere di svariate entità. Dalla necessità di lucidare il parquet con prodotti che non lo rovinino, fino all’urgenza – ben più incombente – di sturare il lavandino del bagno o della cucina.

A tal proposito, prima ancora di ricorrere all’aiuto di prodotti chimici, bisognerebbe avvalersi del supporto degli ingredienti che ciascuno di noi possiede in casa. A cominciare dall’acqua bollente: dopo averne portato ad ebollizione circa mezzo litro, procedi col versarlo direttamente nello scarico e col riaprire il rubinetto.

Laddove notassi che l’acqua avrà ripreso a fluire regolarmente, ciò significa che il rimedio della nonna avrà dato i suoi frutti. Ma se l’acqua bollente non dovesse rivelarsi uno stratagemma vincente contro il lavandino otturato, non disperare: hai ancora a disposizione svariate possibilità.

Una di queste concerne proprio l’impiego di aceto e bicarbonato. Due ingredienti largamente adoperati per le pulizie domestiche, e che possono rivelarsi utili in una vasta gamma di utilizzi. Scopriamo, nella fattispecie, come sfruttarli per risolvere la problematica del lavandino otturato.

Aceto e bicarbonato contro il lavandino intasato: come usarli

Per liberare il lavandino intasato attraverso la tecnica del bicarbonato e dell’aceto, procedi in questo senso. Dopo aver svuotato il lavello di tutta l’acqua stagnata, versa una tazza di bicarbonato nello scarico, a cui farai seguire una tazza di aceto di mele o di vino.

Noterai che la soluzione inizierà a sobbollire nel giro di pochissimo. A quel punto non dovrai far altro che posizionare il tappo del lavello al suo posto ed attendere che il mix “spurgante” faccia effetto.

Trascorsi cinque minuti, effettua una prova facendo scorrere l’acqua dal rubinetto. Se i problemi di ristagno dovessero non presentarsi più, significherà che il trucchetto fai da te avrà avuto più successo di tanti prodotti chimici commercializzati.

Impostazioni privacy