Come fare il passaporto in Posta. Tutto quello che devi sapere

Per fare il passaporto potresti metterci un attimo! Finalmente potrai provvedere direttamente nell’ufficio postale

Come fare il passaporto in posta
Passaporto (Polistenanews)

In Italia più che in altri paese gli uffici postali hanno da sempre avuto un ruolo cardine che va ben oltre la spedizioni di pacchi. Negli ultimi anni Poste italiane, infatti, è entrata nel tessuto sociale inserendosi in ambiti come telefonia, assicurazioni e molto altro e, anche se spesso andare alla posta per una commissione non è una questione così veloce, esistono uffici in cui la situazione può essere molto peggiore, come ad esempio l’ufficio passaporti.

Chiunque avrà dovuto fare richiesta di questo importante documento di viaggio sa bene cosa significhi, ma nel futuro la questione sembra destinata a cambiare proprio grazie all’aiuto di Poste Italiane.

Poste italiane evolve ancora, la chiave di tutto è il “Progetto Polis”

Come fare il passaporto in posta
passaporto rinnovo in posta (Polistenanews.it)

Poste italiane sta subendo un grosso cambiamento in questi ultimi anni, in particolare dal 2021 quando ha avuto inizio il “Progetto Polis”. Questo progetto è nato con lo scopo di rendere la società ancor più Multiservizi, soprattutto nei comuni con una popolazione inferiore ai 15.000 abitanti dove spesso l’ufficio postale è il vero cuore dell’attività di gestione familiare.

A partire da dicembre però saranno altre le novità, con il pacchetto offerto dalle poste che offrirà un’ulteriore novità, ovvero quella di poter fare richiesta di passaporto direttamente negli uffici postali.

Questo è tuttavia solo l’inizio e da febbraio sarà possibile fare richiesta direttamente in posta anche delle nuove carte d’identità elettroniche oltre che usufruire dei servizi dell’agenzia delle entrate.

Una posta efficiente e attenta ai bisogni di ogni singolo cittadino

passaporto rinnovo in posta
Rinnovo passaporto (Polistenanews.it)

Il desiderio del Progetto Polis è quello di rendere gli uffici postali ancor più importanti per il cittadino, anche se in questa fase saranno 7.000 gli uffici ad iniziare usufruendo di finanziamenti per 1,2 miliardi di euro, quasi totalmente finanziati dal PNRR.

Questa mossa lungimirante non potrebbe che essere accolta con piacere dagli italiani che, avendo diverse possibilità su cui scegliere per rinnovare i propri documenti, si troveranno sicuramente anche davanti a meno code da subire.

Sicuramente l’innovazione, anche sotto il punto di vista dello smaltimento più veloce delle faccende burocratiche, è una delle questioni che l’Italia deve affrontare, essendo ancora uno dei paesi in cui semplici azioni di routine, come quella di richiedere dei documenti, richiedono una media di tempo ben più alta rispetto a quella degli altri stati Europe. Il questo contesto però il Progetto Polis di poste italiane sembra promettere bene, adesso non resta che attendere e capire se davvero sarà così come tutti si aspettano.

Impostazioni privacy